Se riconosciuta dal verbale la situazione di handicap grave ed è sbarrata la voce “handicap grave ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 104/92” l’anziano potrebbe avere diritto all’ indennità di accompagnamento.
Se la sua non autosufficienza verrà riconosciuta come permanente legge 104) avrà diritto a un’indennità economica mensile di 515,43 €. Qualora venisse ricoverato all’interno di una struttura residenziale, la somma dell’assegno di indennità dovrà essere destinata a coprire parte della quota alberghiera della struttura.
Per qualsiasi tipo di chiarimento passa a trovarci nella sede Spi Cgil più vicina a casa tua.